Armaroli "Torpado" World

TORPADO: La leggenda italiana

L’antico e glorioso marchio Torpado è nato a Padova nel 1895 e dal 2001 è di proprietà della Cicli Esperia .

Negli anni ’50 e fino al 1962, Torpado ha avuto una squadra di professionisti che ha partecipato a undici edizioni del Giro d’Italia. Fondatore dell’azienda Torpado è Torresini da cui l’acronimo del marchio (Torresini-Padova). La storica sede era in Via Nicolò Tommaseo a Padova poi si è trasferita in Zona Industriale . La maglia dei corridori era di color blu con fascia orizzontale nera. Erano gli anni di Bevilacqua, Brasola, Conterno, Dall’Agata, De Filippi, che ha vinto una tappa del Giro, Favero, Gismondi, Giusti, Zamboni ma, soprattutto, di Cleto Maule e Aldo Moser che rivaleggiarono con Coppi e Magni giungendo, rispettivamente, quarto e quinto al Giro del 1956. Aldo Moser vinse due tappe del Giro di cui una sul Pordoi.

Negli ultimi anni Torpado ha iniziato a produrre biciclette elettriche per tutte le esigenze, partendo da biciclette economiche fino ad arrivare a modelli più tecnici. I modelli possono variare innanzitutto nelle componenti, ci sono biciclette dotate di motore anteriore, posteriore oppure centrale a livello del mozzo, tutte quante dotate di forcella ammortizzata e di un display che mostra le varie velocità selezzionabili che possono andare da un minimo di 3 ad un massimo di 5; dotate di batterie di grande qualità agli ioni di litio e di un sensore che trasforma in maniera diretta la velocità di rotazione della pedivella in assistenza generata dal motore.
L’elemento fondante dell’azienda Torpado era il lavoro di squadra, l’affiatamento ma, soprattutto una grande passione. La stessa passione che contraddistingue oggi la Cicli Esperia con il nuovo Team Torpado Surfingshop, che partecipa alle prove di Coppa del Mondo di mountain bike, alle maggiori competizioni internazionali, agli Europei e Mondiali.